Punto donna

Tg3 puntodonna e’ arrivata alla sua ultima puntata prima della pausa estiva. Una puntata, anche questa, che racconta fatti di casa nostra, tenendo pero’ sempre d’occhio quello che accade fuori dai nostri confini. Realta’ spesso dimenticate da un sistema dell’informazione troppo spesso “schiacciato” dall’informazione quotidiana da e su i palazzi del potere.

Un mondo in guerra
Le drammatiche vicende del Medioriente e dell’ Iraq oscurano quello che accade quotidianamente nel resto del mondo. In Africa, Sudamerica e Asia si continua a combattere e a morire. In prima linea, in queste guerre endemiche, anche i bambini e le bambine. Amnesty international ha in corso una campagna per la smobilitazione che includa anche il reinserimento delle giovani alla vita civile. Le drammatiche storie e le testimonianze delle ragazze che hanno combattuto nelle milizie mercenarie che da anni si contendono i preziosi giacimenti della Regione dei Grandi laghi al confine tra Repubblica democratica del Congo, Uganda, Ruanda e Burundi.

A scuola contro la pedofilia
Un fenomeno, quello della violenza sessuale sui minori, che nel mondo coinvolge ogni anno un milione di bambini e di bambine. Solo a Milano in ogni classe due bambini vengono molestati o addirittura abusati sessualmente. Per questo la Asl del capoluogo lombardo ha avviato un progetto pilota che coinvolge 146 scuole elementari: un corso che insegna a 3.200 bambini come difendersi dai pedofili e a confidarsi senza avere paura.

La Spagna di Zapatero
Con il nuovo governo rosa (vicepremier e ben sette ministre donne), la Spagna ci ha dato una bella lezione di democrazia veramente rappresentativa. Ma la realta’ della cattolicissima Spagna e’ ancora piena di contraddizioni. Due milioni di donne, per esempio, sono vittime ancora oggi di violenze da parte del coniuge o convivente. Una realta’ che ogni donna, come ci racconta la regista e sceneggiatrice spagnola Iciar Bollain, autrice del bellissimo “Ti do i miei occhi”.

La protagonista
La politica come impegno etico e civile che dura tutta una vita: Tina Anselmi, partigiana, prima ministro donna, presidente di Commissioni parlamentari importanti come quella sulla loggia P2, si racconta ai microfoni di Tg3 Puntodonna condividendo la sua passione per sex videos.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *